Come riciclare le capsule e le cialde del caffè
All News

Come riciclare le capsule e le cialde del caffè

18/10/2022

I nostri consigli su dove e smaltire e dove si buttano le capsule e le cialde di caffè

Le capsule e le cialde di caffè come si riciclano? Oggi è molto importante fare attenzione all’attività di smaltimento per riuscire a sostenere il benessere dell’ambiente con un comportamento il più ecosostenibile possibile.

Riciclare capsule caffè in modo corretto permette di evitare che queste vengano buttate semplicemente all’interno dell’indifferenziata senza la possibilità di introdurle nel sistema del riciclo della plastica o dell’alluminio.

Diverso il discorso quando si tratta invece di riciclare cialde di caffè, che spesso risultano essere biodegradabili. Ma segui con noi di Caffè Corsini la guida dedicata a come si riciclano le capsule e le cialde di caffè!

Acquista caffè online

 

Come riciclare le capsule di caffè di plastica

Iniziamo a scoprire come riciclare le capsule di caffè in plastica. Le capsule in plastica risultano essere tra le più complesse da riuscire a smaltire.

Quando si scelgono le capsule di caffè in plastica bisogna sottolineare come: la parte sottostante è in plastica, mentre quella superiore è in alluminio. Essendo realizzate con dei materiali misti bisognerebbe buttarle nell’indifferenziato.

In realtà però esiste una soluzione per riciclare anche le capsule di caffè in plastica. Bisogna, eliminare la parte superiore con un coltellino, andando così a separare l’alluminio dalla plastica.

Poi si svuota la capsula dai residui di caffè e infine si differenzia: buttando il caffè nell’umido, la capsula in plastica nel relativo bidone, e la linguetta in alluminio nel suo contenitore per la differenziata.

Leggi anche: La pianta del caffè: dalla coltivazione alla raccolta dei semi. 

 

Come riciclare le capsule di caffè in alluminio

Come si riciclano le capsule di caffè in alluminio? Le capsule in plastica non sono le uniche sul mercato, esistono anche quelle completamente in alluminio, sicuramente più semplici da smaltire. Nel caso delle capsule in alluminio è possibile, in base a dove si vive, effettuare lo smaltimento in due modalità differenti.

Per il riciclo delle capsule di caffè in alluminio in alcuni comuni è possibile porle all’interno di un cestino per poi buttarle in un apposito contenitore dedicato esclusivamente allo smaltimento delle capsule in alluminio.

Un’altra soluzione, invece, è quella di svuotare la capsula dal suo interno ossia dai residui del caffè e smaltirla nel contenitore della differenziata per l’alluminio.

Il vantaggio delle capsule di alluminio risiede nelle potenzialità che il materiale ha in quanto si presenta riciclabile al 100% ed è in grado di mantenere sempre le proprietà e l’aroma di caffè inalterate. Un esempio di capsule di caffè in alluminio sono quelle compatibili per Nespresso.

Leggi anche: La Storia del caffè: origine e le tipologie.

 

Come riciclare le capsule di caffè biodegradabili

Come si comprende dal nome le capsule di caffè biodegradabili sono le migliori da utilizzare. In questo caso si tratta di capsule di caffè che invece di essere realizzate in alluminio o in un mix di alluminio e plastica, sono create in bioplastica.

La bioplastica è un materiale completamente compostabile che può essere dunque riciclato facilmente buttando la capsula all’interno del cestino dell’umido.

Attualmente non ci sono ancora tante aziende che realizzano capsule di caffè biodegradabili, anche se in futuro potrebbero essere sempre di più quelle che scelgono un materiale compostabile e biodegradabile.

Uno dei grandi vantaggi di questo materiale è che non è necessario andare a svuotare il caffè residuo, ma si può buttare l’intera capsula all’interno del cestino dell’umido.

Leggi anche: Capsule caffè compostabili: cosa sono e tutti i vantaggi.

 

Come riciclare le cialde del caffè

Oggi esistono in commercio due tipologie diverse di cialde di caffè. Ci sono cialde del caffè oggi realizzate in modo tale da poter essere riciclate facilmente nel bidone dell’umido e si tratta di quelle cialde composte da carta filtro totalmente compostabile. 

Infatti, a differenza delle capsule che permettono di separare il contenuto dal contenitore, questa soluzione non è possibile invece per le cialde che sono un tutt’uno con il suo interno. 

La seconda tipologia di cialde in commercio contiene invece una percentuale di materie plastiche nella carta filtro, seppur minima, e può essere smaltita in due modi: o separando il contenuto dall’involucro oppure direttamente nell’indifferenziata.

 

Conclusioni

Oltre al riciclo negli appositi contenitori è possibile anche scegliere di riusare in casa le capsule di caffè principalmente quelle in alluminio oppure in plastica. Ad esempio, si possono usare le capsule in alluminio per creare delle simpatiche lucine colorate. Oppure è possibile scegliere di usare quelle in plastica come contenitori in cui mettere la terra per far germogliare i semi.

Oltre a fare attenzione al riciclo di cialde e capsule, naturalmente, ricordati di scegliere sempre un’azienda che sia attenta all’ambiente e anche alla realizzazione di un prodotto che risponda ai vari standard internazionali.

Caffè Corsini, nata nel 1950, è oggi un’azienda di torrefazione conosciuta in Italia e all’estero che produce caffè di alta qualità con una grande attenzione alla giusta sostenibilità. Le miscele del caffè Corsini sono in grado di stupire il palato e di tramandare la tradizione.

Caffè Corsini ha il marchio di certificazione Fairtrade e soddisfa al meglio gli Standard Internazionali FairTrade.

Nel nostro shop potrai scegliere i migliori caffè in base alle tue esigenze!

Acquista caffè online